Belgian Grand Prix, Spa-Francorchamps 30 August - 02 September 2

F1 | Alonso pensa al 2012 e ci riprova con le macumbe verso Vettel

27 agosto 2013 – Ricordando gli episodi sfavorevoli dello scorso anno, Fernando Alonso ritiene che per ribaltare la situazione in classifica, oltre a una striscia di vittorie, ci sia bisogno di qualche ritiro per guasto o di qualche incidente al via per il rivale Sebastian Vettel.

La rimonta di Fernando Alonso ha Spa è stata esaltante e ha dato una scossa all’estate appannata della Ferrari ma la contemporanea vittoria di Sebastian Vettel, mai veramente in discussione, ha smorzato sul nascere gli entusiasmi dell’ambiente ferrarista.

Lo spagnolo è tornato al secondo posto nella classifica piloti scavalcando Kimi Raikkonen ma il suo distacco dal capoclassifica tedesco è salito a ben 47 punti. A livello di numeri si tratta di una situazione che ricorda quella dello scorso anno, quando a ruoli invertiti era Vettel a inseguire Alonso. Dopo Monza il pilota della Red Bull aveva un ritardo di 41 punti, ma sappiamo tutti come è andata a finire.

Fondamentali per la rimonta del tedesco furono la striscia di vittorie sui circuiti asiatici (Singapore, Giappone, Corea e India) e i due ritiri di Alonso per incidenti al via, a Spa e a Suzuka. Ecco quindi che, per ritrovare un briciolo di speranza, il ferrarista spera che il fato riservi al suo rivale un trattamento simile in questo campionato: “Ho lasciato Monza lo scorso anno con 41 punti in più di Vettel. Questo dimostra quanto velocemente le cose possano cambiare. Ma perché ciò avvenga, abbiamo bisogno di vincere tre o quattro gare di fila e avere qualcuno che sbatta contro di lui in partenza, come successe a me, o che abbia dei problemi tecnici“.

Japanese Grand Prix, Suzuka 4 - 7 October 2012

In questa stagione, già a Silverstone le profezie di Alonso si sono avverate. Al sabato, dopo la pessima qualifica, il ferrarista aveva ribadito che la rimonta era possibile anche grazie al fatto che qualcuno davanti avrebbe potuto accusare dei guasti tecnici. Puntuale, alla domenica la Red Bull di Sebastian Vettel si fermò per un problema al cambio mentre il campione del mondo si stava involando verso una vittoria che, col senno di poi, avrebbe reso l’attuale campionato una trionfale cavalcata verso il quarto titolo mondiale.

È successo a me l’anno scorso, perché non potrebbe accadere di nuovo?” ha aggiunto Alonso a ‘Totalrace’. Per riaprire un mondiale che sembra oramai compromesso lo spagnolo ha bisogno non solo del suo talento al volante, ma anche di quello da stregone.

FP | Luca Manacorda

 

11 risposte a F1 | Alonso pensa al 2012 e ci riprova con le macumbe verso Vettel

  1. stefano415 scrive:

    Queste gufate alonso se le potrebbe risparmiare…non fanno fede ai valori sportivi di un pilota. a forza di tirare sfighe agli altri piloti succede un effetto boomerang…piuttosto si dovrebbe auspicare una rinascita della macchina e di quel broccolo di massa per togliere qualche punto a vettel

  2. IceKimi scrive:

    Ottimo, siamo passati da augurare un problema tecnico a un avversario ad augurargli un bel incidente al via. Facciamo progressi. La prossima volta gli auguriamo di cadere dalle scale e rompersi una gamba?

  3. Demetrio scrive:

    Beh, se le macumbe rimanessero un puro esercizio linguistico, Alonso se le potrebbe risparmiare… il fatto è che le macumbe di Alonso di solito funzionano! Quindi ben vengano pure quelle :D :D :D

  4. Schumy scrive:

    ma come, il “migliore” che twitta smodatamente e fa macumbe ?? non posso crederci, ….vi state sbagliando

    • IceKimi scrive:

      È incredibile che nessuno gli abbia ancora fatto capire che se chiude la bocca ci fa decisamente una figura migliore.
      Si poteva sperare che la lontananza da Briatore avrebbe potuto giovargli, invece nulla… imbarazzanti alcune dichiarazioni…

    • felsinae scrive:

      Le stupidaggini che a volte gli escono dalla bocca non centrano nulla con le capacita del pilota!

  5. felsinae scrive:

    Non mi piacciono le ultime tre righe dell’articolo, non mi piace Alonso quando fa queste uscite un po’ troppo sopra le righe.

  6. Leonida scrive:

    Forse qualcuno dimentica che il primo a lanciare la “guerra delle gufate” è stato Horner.
    Piuttosto, il problema mi sembra un altro: visto che Vettel parte sempre in prima fila, è piuttosto improbabile che qualcuno gli vada addosso in partenza.
    Inoltre, Crashjean ha messo la testa a posto, Piquet jr. si è ritirato… effettivamente, non restano che le macumbe!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire un'immagine personale, registrarsi con lo stesso indirizzo email al sito: http://it.gravatar.com